Il cibo biologico, dall’etichetta alla salubrità

Finocchiona in tour
4 Giugno 2020
iMEAT Giornale consultazione gratuita
19 Giugno 2020

Quella del cibo biologico è una vera e propria ondata che sta rivoluzionando il settore alimentare sotto molti punti di vista. Per rendere l’idea, gli e-commerce italiani dedicati agli alimenti bio sono passati dai 147 del 2013 ai 344 del 2017, mentre i ristoranti bio sono cresciuti del 58,9% (Rapporto Bio Bank 2018). Fino a una decina di anni fa il cibo proveniente da agricolture o allevamenti biologici era considerato quasi di nicchia, basti pensare che il 45% di questi prodotti era venduto da piccoli negozi specializzati.

Secondo l’ultimo Rapporto Bio Bank, invece, nel 2018 la grande distribuzione è stata il primo canale di vendita di prodotti bio (44%). Il cibo biologico è anche arrivato nelle mense scolastiche, con il Ministero delle Politiche Agricole e Alimentari che, nel marzo 2018, ha stanziato 10 milioni per aggiungere questi alimenti nei pasti dei bambini a scuola.

Su Ingegneria Alimentare