Battuta al Coltello, lo spettacolo della finale

Ingegneria Alimentare novembre
29 Novembre 2021
USA riduce il contenuto di sale nei cibi
10 Dicembre 2021

All’insegna dello spettacolo e della buona carne piemontese, si è svolta domenica 28 novembre scorso, la finale dell’ 8^ CAMPIONATO DI BATTUTA AL COLTELLO TRINITÀ (CN), competizione ideata da Dario Perucca, patron dell’evento.
Al termine della gara, un riconoscimento speciale – Premio iMEAT – è stato assegnato da Luca Codato, patron di iMEAT Fiera e iMeat Giornale alla macelleria Vergani Macelleria Salumeria Gastronomia di Inverigo (CO)
Erano 14 i macellai in gara e si sono confrontati in diverse prove di abilità: battuta più veloce a due mani, battuta più veloce ad una mano, battuta più bella versione gastronomia, battuta più gustosa e battuta più bella, versione ristorante.
Ecco i premiati.
Il premio iMEAT by Ecod è stato assegnato al miglior classificato nelle tre gare di Battuta al Coltello:
• La battuta più veloce
• La battuta più bella
• La Battuta più gustosa
Il Premio iMEAT va alla macelleria Vergani di Inverigo (CO).

Battuta più veloce a 2 mani
1 premio “Il Trinità“ – Christian Fazio, macelleria TOC 19 56 di Villanova Mondovì (Cuneo), ha battuto nella finalissima 500 g di Bue in 1 min. 32 sec.
2 classificato – Costa Giuliano di Vicenza
3 classificato – Deganello Denis di Vicenza
4 classificato – Angelucci Mario di Genezzano (Roma)

Battuta più veloce a 1 mano
1 premio – Giovanni Barale, macelleria TOC 1956 di Villanova Mondovì (Cuneo)
2 premio – Stefano Vergani di Inverigo (Como)
3 premio – Federico Bianco, macelleria Chiapella di Carrù (Cuneo)

Battuta Più bella Gastronomia
1 premio Orologio Montrè Chef – Irene Toni, Cooperativa Sociale Porca Vacca Valsamoggia (Bologna)
2 premio – macelleria Peretti di Orbassano (Torino)
3 premio – macelleria Vergani di Inverigo (Como)

Più Bella versione Ristorante
1 premio – Vergani Stefano di Inverigo (Como)
2 premio – Vagge Stefano di Genova
3 premio – Peretti Enrico di Orbassano (Torino)

La Più Gustosa
1 premio – Irene Toni di Crespellano (Bologna)
2 premio – Peretti Enrico di Torino
3 premio – Salumificio Chiapella di Carrù (Cuneo)

Premio giornalistico al miglior tavolo di gara a Mario Angelucci di Genazzano (Roma).

Su iMeat Giornale