Il boom delle proteine vegetali

Origine delle carni suine trasformate
21 Settembre 2020
Ingegneria Alimentare settembre
30 Settembre 2020

Con l’arrivo in Italia di Beyond Meat e di altri player che producono hamburger di “fake meat”, cresce il favore dei consumatori – non solo vegetariani e vegani – per la finta carne realizzata con proteine vegetali. Allo stesso tempo, però, questo fenomeno crea una serie di incognite agli esperti di sicurezza alimentare. E in America si interrogano già sulla catena di approvvigionamenti che è fortemente legata al mercato cinese. L’industria della carne sta vivendo un momento di indubbia difficoltà. Da una parte, il Coronavirus sta portando alla chiusura di macelli un po’ in tutto il mondo, con una conseguente riduzione della produzione. Dall’altra, il perdurare di focolai di aviaria per il pollame e di peste suina per i maiali sta mantenendo ancora elevati i prezzi sul mercato delle carni. E come se non bastasse, si sta assistendo a un aumento vertiginoso dei sostituti di origine vegetale che incontrano l’interesse di un numero sempre crescente di consumatori, non solo vegetariani e vegani.

Su Ingegneria Alimentare